Citroen C4 Aircross: il nuovo SUV-Crossover 2017

La casa automobilistica francese Citroën ha presentato al Salone di Ginevra 2017 la nuova Citroën C4 Aircross, vera protagonista dello stand: si tratta di una concept car che preannuncia un SUV di piccole dimensioni, che si andrà a scontrare sul mercato con la Nissan Juke e la Seat Arona, ed andrà a sostituire la C3 Picasso.

Citroen C4 Aircross - Auto di Famiglia

La nuova C4 Aircross è l’incontro perfetto tra la berlina C3 e la C4 cactus, e si inserisce nel settore dei SUV con un concept tutto nuovo ed innovativo, rimanendo molto originale nel panorama dei SUV in generale, dinamica e innovativa.
È una vettura adatta ad ogni occasione, dalla guida in città, ai viaggi nel tempo libero; le sue dimensioni sono compatte fuori, ma all’interno è estremamente spaziosa e comoda e dotata delle più avanzate misure di sicurezza.

Non perderti  Dacia Duster, presentata la seconda generazione

Ovviamente, il nuovo SUV della casa francese non è solo design, originalità e stile, ma è stata progettata e pensata anche sulla base di una carrozzeria assolutamente efficiente, volta a migliorare la sua aerodinamicità, come le prese d’aria orientabili e il diffusore posteriore.

Citroen C4 Aircross retro - Auto di Famiglia

Per quanto riguarda gli interni, questa splendida vettura si fa riconoscere per il forte spirito avanguardista: basti pensare al cruscotto con un display touch screen da 12 pollici, e dalla struttura dei sedili, che quasi sembrano sospesi; la plancia è caratterizzata da moltissimi portaoggetti per le esigenze della vita quotidiana; ovviamente il tutto è racchiuso in uno spazio davvero ampio che la rende la nuova Citroën C4 Aircross una vettura estremamente comoda per qualsiasi tipo di distanza si abbia necessità di percorrere.

Non perderti  Jaguar E-Pace, il SUV compatto e sportivo

Una chicca davvero degna di nota, è la ricca e moderna dotazione tecnologica di tutta la vettura, visibile nell’ampia console sistemata lungo tutta la lunghezza dei sedili anteriori e di quelli posteriori, mettendo così i comandi dell’auto a disposizione di tutti i passeggeri.

Ancora nessuno ha commentanto, commenta per primo!

Scrivi il tuo contributo a questo articolo!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*