L’inverno è entrato ormai nella fase conclusiva, ma per gli automobilisti più previdenti non è il momento di fermarsi: questa infatti è la fase giusta per anticipare i tempi e scegliere le gomme per la primavera, valutando innanzitutto le condizioni del treno messo a riposo con il freddo e provvedendo eventualmente ad acquistare un nuovo set.
La sicurezza stradale passa anche (e in maniera prioritaria) dalle gomme che montiamo alle autovetture: questo è uno dei concetti su cui si batte da più tempo la platea di esperti, a cominciare
dalle associazioni di categoria, che cercano di sensibilizzare l’attenzione pubblica su queste tematiche, purtroppo non sempre centrando l’obiettivo. Guardando le statistiche italiane, infatti, si scopre che la maggior parte delle infrazioni riscontrate dai controlli degli agenti riguarda le gomme lisce, danneggiate, non rispondenti alla carta di circolazione o non omologate.

L’importanza degli pneumatici. Ovvero, tradotto in altri termini, pneumatici che sarebbe meglio pensionare, soprattutto se consideriamo che questi pochi centimetri di gomma – dalla superficie
grande come quella di una cartolina – sono l’unico punto di contatto tra il veicolo e il suolo e subiscono tutto l’impatto dello scarico di forze direzionali, peso e frenata della nostra auto. E visto che l’inverno si avvia alla fase discendente, gli automobilisti più accorti sanno che è il momento giusto per provvedere al controllo, ed eventualmente alla sostituzione, del treno di gomme che li accompagnerà in primavera e poi verso la stagione estiva.

Meglio essere previdenti. D’ltra parte, oggi è davvero semplice acquistare le gomme per auto, grazie soprattutto alla diffusione e allo sviluppo dei siti di eCommerce, che distribuiscono prodotti di tutte le marche a prezzi concorrenziali rispetto ai negozi tradizionali; tra questi spicca Euroimport Pneumatici, che si rivela il portale che garantisce i migliori prezzi in Italia e che quindi si fa preferire nella ricerca e nell’acquisto dei migliori pneumatici estivi per la prossima stagione. Come controllare le gomme. Prima di procedere a cambiare completamente treno di pneumatici – e comunque, in generale, prima di mettersi al volante – è ovviamente necessario valutare lo stato di salute delle gomme, a maggior ragione se conservato il treno estivo con il cambio invernale: i parametri da valutare sono innanzitutto l’età e il livello di usura delle coperture. Nel primo caso, bisogna ricordare che gli pneumatici hanno in media una vita utile di circa sei anni, ma chiaramente ci sono elementi che possono segnalare un “invecchiamento” più rapido, che si traduce nella vulcanizzazione della mescola, vale a dire in una gomma più dura e più soggetta a perdere aderenza al terreno.

I parametri da valutare. Per quanto riguarda il livello di usura, invece, c’è un semplicissimo test che consente di capire se è stata superata la soglia critica: basta prendere una moneta da 2 euro e inserirla nelle scanalature del copertone. Se si intravede il bordo della corona argentata della moneta, significa che la gomma è giù troppo usata, ma soprattutto rischia di essere inutile e pericolosa, essendo scesa sotto la soglia minima di 1,6 mm. Altri consigli pratici sono quelli di procedere a una corretta manutenzione del veicolo intero e delle gomme, prevedendo anche l’allineamento e l’equilibratura.

Vi potrebbe interessare: Quali pneumatici scegliere per una monovolume